campagna toscana capalbio abetone bagno vignoni certaldo marciana marina massa carrara montalcino monte pisanino poppi san miniato livorno lago di burano mare toscana monte argentario pitigliano porto ercole terme di saturnia toscana paesaggio toscana tramonto toscana Paesaggio toscana

Val di Sieve

La Val di Sieve deve il suo nome all'omonimo fiume da cui è attraversata; il suo territorio include la parte finale della vallata del fiume Sieve e una parte del Pratomagno fiorentino. I comuni che ne fanno parte sono Dicomano, Londa, Pelago, Pontassieve, Rufina e San Godenzo.

La Val di Sieve è caratterizzata da diversi tipi di paesaggio: si passa dal fondovalle, alle colline, fino a montagne vere e proprie. In linea di massima i rilievi sono piuttosto dolci ed arrotondati in seguito alla graduale erosione che ha interessato il territorio modellandolo. Su queste collinette si trovano uliveti e vigneti, che danno vita ad un paesaggio ordinato e geometrico. Come accennato non mancano però territori più aspri, tipicamente montani: qui gli olivi e le viti lasciano il posto a grandi e folti boschi di faggi e abeti. Splendida la foresta di Vallombrosa, creata e seguita nei secoli dai monaci che vivono nell'omonima Abbazia. Tra le vette appenniniche più elevate ricordiamo Sasso di castro (1277 metri), Monte Freddi (1303 metri) e soprattutto il Massiccio del Monte Falterona, da cui nasce il fiume Arno; qui si staglia il Monte falco, che raggiunge quota 1654 metri sul livello del mare. Nella zona pianeggiante del fondovalle, infine, troviamo le tradizionali colture di cereali. Tutte queste coltivazioni sono favorite dal clima mite: i venti freddi provenienti dal nord sono infatti fermati dalle cime dello spartiacque appenninico.

Oltre alle bellezze naturalistiche, la Val di Sieve è ricca di storia: i primi insediamenti documentati nella vallata sono quelli dei Magelli, antica tribù Ligure e degli Etruschi, furono proprio loro a fare le prime bonifiche per rendere vivibile un territorio inizialmente paludoso e poco salubre. Agli Etruschi seguirono i Romani, a partire dal III secolo avanti Cristo. Testimonianze di queste civiltà sono tutt'oggi visibili nei piccoli borghi della Val di Sieve.

Share |