campagna toscana capalbio abetone bagno vignoni certaldo marciana marina massa carrara montalcino monte pisanino poppi san miniato livorno lago di burano mare toscana monte argentario pitigliano porto ercole terme di saturnia toscana paesaggio toscana tramonto toscana Paesaggio toscana

Talamone

Talamone è un piccolo centro marinaro posto su un promontorio roccioso affacciato sul golfo dell'Argentario; è una cittadina molto antica facilmente raggiungibile dalla Via Aurelia.

Storia di Talamone

I primi insediamenti umani a Talamone risalgono al periodo Neolitico, come testimonia la grotta con incisioni rupestri scoperti nei pressi della cittadina e alcuni ritrovamenti di punte di lance e pietre focaie. Antico e fiorente porto commerciale in epoca etrusca, al tempo dei Romani, dopo essere stata teatro di scontro tra Romani e Galli, fu rasa al suolo da Lucio Cornelio Silla, a causa dell'appoggio dato dai cittadini a Gaio Mario nella sua marcia verso Roma, al ritorno dall'esilio in Africa.

Nel Medioevo Talamone fu concesso ai monaci di San Salvatore, per essere poi venduta a Siena all'inizio del Trecento. Dominata dagli Aldobrandeschi, nel 1559 il comune fu ceduto come presidio toscano agli Spagnoli, per passare poi nel 1700 all'Austria, ai Borboni e ai Lorena; entrato a far parte del Granducato di Toscana, la città di Talamone divenne famosa poiché nel 1860 Giuseppe Garibaldi, in viaggio per Marsala con i Mille, vi sbarcò per procurarsi armi e rifornimenti.

Cosa visitare a Talamone

Talamone è una famosa ed apprezzata località balneare: le sue spiagge sabbiose sono l'ideale per chi vuole rilassarsi prendendo il sole, mentre gli sportivi posso cimentarsi in diverse attività, quali il kitesurfing, il windsurf o la più classica barca a vela.

Nei pressi del borgo si trova uno degli accessi al Parco Naturale della Maremma: nella riserva vivono in libertà molti animali selvatici, tra cui le volpi, i caprioli ed i cinghiali. A Talamone inoltre troviamo l'Acquario della laguna con numerose vasche.

Il paese, che mantiene l'aspetto di un piccolo borgo medievale, è circondato da antiche mura erette dagli Aldobrandeschi nel corso del Duecento; seguendole si raggiunge la Rocca aldobrandesca, edificio di pietra grigia realizzato con funzioni di avvistamento e di difesa del porto sottostante. Il panorama che si offre agli occhi del turista è stupendo: la fortezza infatti, edificata sul promontorio più meridionale dei Monti dell'Uccellina, domina tutta l'area circostante, fino al promontorio dell'Argentario e all'isola del Giglio.

Le rovine dell'antico complesso abitativo etrusco si trovano sul Talamonaccio, mentre nelle vicinanze dell'uscita della Via Aurelia per Fonteblanda si trovano le rovine di una grande villa romana.

Dove si torva Talamone

Share |