campagna toscana capalbio abetone bagno vignoni certaldo marciana marina massa carrara montalcino monte pisanino poppi san miniato livorno lago di burano mare toscana monte argentario pitigliano porto ercole terme di saturnia toscana paesaggio toscana tramonto toscana Paesaggio toscana

Massarosa

Paesi nella provincia di Lucca

Massarosa è un comune di circa 22.000 abitanti situato in provincia di Lucca; il nome originario, Massagrausi, mutò nei secoli in Massagrosa ed infine nell'attuale Massarosa.

Storia di Massarosa

I numerosi i reperti preistorici che sono stati rinvenuti nel territorio comunale di Massarosa costituiscono la testimonianza concreta della sua antichissima storia. Quest'area infatti era abitata già nel VII a.C. dai Liguri, a cui si sono succeduti gli Etruschi e poi i Romani. Dopo la caduta dell'Impero d'Occidente la zona fu occupata dalle popolazioni germaniche; nel 932 re Ugo ed il figlio Lotario donarono ai canonici del duomo di Lucca il borgo (“curtis Massagrausi”). Massarosa divenne un feudo molto importante sia a livello politico che economico, ma combattuto tra il potere imperiale e quello dei religiosi. Solo nel 1270 si raggiunse un compromesso: i canonici conservarono i poteri civili ed al Comune fu riconosciuta la giurisdizione su tutti i diritti minori. Inclusa nel comune di Viareggio, la cittadina lucchese nel 1861 entrò a far parte del Regno d'Italia e si costituì ufficialmente in Comune nel 1870.

Cosa visitare a Massarosa

Numerose sono le testimonianze storiche a Massarosa, antiche e recenti. Fra quelle più significative troviamo le famose Grotte di Mommio, anche se è la frazione di Massaciuccoli il fiore all'occhiello del comune. Qui infatti si trovano molte tracce risalenti all'età romana: le Terme e la Villa romana in cui sono stati rinvenuti oggetti conservati perfettamente come vasi, ceramiche e un grande mosaico con soggetti zoomorfi e fitomorfi, tutti reperti oggi ospitati nel vicino Museo Civico. Molti anche gli edifici religiosi; segnaliamo la chiesa dei Santi Jacopo e Andrea , risalente alla seconda metà del XVI secolo. Sulla facciata, appena sotto il timpano, spiccano i Santi Jacopo e Andrea dello scultore Bruno Lucchesi, mentre all'interno ci sono molte altre statue moderne e due confessionali realizzati dallo scultore Alfredo Angeloni.

Infine merita senz'altro una visita la celebre Villa Martellini, edificio di chiara impronta Settecentesca caratterizzato dai due enormi giardini chiamati “giardino d'estate” (quello fatto di prato e alberi d'ippocastano) e “giardino d'inverno” (il più classico giardino all'italiana).

Dove si trova Massarosa

Ulteriori informazioni su Massarosa:

Comune di MASSAROSA Piazza Taddei Massarosa (LU) Tel. 0584 97 90

Share |