campagna toscana capalbio abetone bagno vignoni certaldo marciana marina massa carrara montalcino monte pisanino poppi san miniato livorno lago di burano mare toscana monte argentario pitigliano porto ercole terme di saturnia toscana paesaggio toscana tramonto toscana Paesaggio toscana

Greve in chianti

Greve in Chianti solo dal 1972 è un comune della provincia di Firenze, posto sulla via Chiantigiana che attraversa la bellissima e famosa zona del Chianti, unendo Firenze con Siena. Il suo nome attuale si deve alla successiva annessione della sottozona classico del Chianti che ha dato così il nome al comune fiorentino: la zona del Chianti è una delle più belle della Toscana, legata alla produzione di vino, per l'appunto Chianti, il cui stemma, un Gallo Nero in campo dorato (insegna della Lega del Chianti costituita a Firenze in passato, per regolare i rapporti amministrativi con i terzieri di Radda, Gaiole e Castellina), è oggi il simbolo del consorzio del Chianti Classico e marchio di riconoscimento dell'omonimo vino.

Storia di Greve in Chianti

Nel passato Greve era un piccolo borgo dipendente dal castello di Montefioralle. Il primo e più antico borgo abitato da cui poi si sviluppò Greve, venne individuato sull'attuale collina di san Francesco, oggi sede del Museo d'Arte Sacra. Grazie  alla sua posizione, situato  ai margini di importanti vie di comunicazione quali la via Volterrana e la via Franchigena, facilmente collegato a città come Firenze e Siena,  divenne ben presto un importante centro di scambio commerciale. Ciò determinò la nascita del “mercatale di Greve”, ovvero l'attuale Piazza del Mercato, situata al centro di un'area densamente popolata, ricca di borghi e castelli feudali, diventati poi residenze signorili, ville e ville-fattorie. Ad incrementare notevolmente  il grande sviluppo di Greve, contributi  anche la presenza  delle colline del Chianti fiorentino, un territorio molto ricco e pregiato dal punto di vista agricolo dove si produceva e si produce tuttora uno dei vini più conosciuti al mondo ovvero il Chianti. Infine la vicinanza di due città toscane quali Firenze e Siena e la presenza di un qualificato ceto dirigenziale  contribuì notevolmente alla crescita culturale e artistica di Greve.

Cosa visitare a Greve in Chianti

Oggi Greve in Chianti è una rinomata cittadina che conserva ancora i resti del passato e della sua storia. La piazza, chiamata per secoli “Mercatale a Greve”, perché fulcro del mercato e centro di raccolta di prodotti di tutte le popolazioni limitrofe, è oggi dedicata a Giacomo Matteotti e rappresenta ancora una bella attrattiva. Di forma ad imbuto, presenta dei portici in muratura sotto i quali risiedevano i banchi dove veniva esposta la merce; sulla destra della piazza, la statua di Giovanni da Terrazzano, nato nel vicino e omonimo castello.

Al di la della piazza numerosi sono i luoghi d'interesse e monumenti da visitare. Tra i luoghi religiosi ricordiamo l'Abbazia di Monte Scalari costruita tra il 1038 ed il 1040 come luogo di ristoro e ricovero per i viandanti divenne in seguito molto importante tanto che nel 1137 fu innalzata ad ‘Abbazia'. Oggi in essa sono contenuti molti oggetti preziosi e d'interesse storico e artistico; la Pieve di San Miniato a Rubbiana ricostruita nel 1934, di stile romanico; la Pieve di San Leolino a Panzano anch'essa d'impianto romanico risalente al XII secolo; la Chiesa di San Cristofano a Strada; la Chiesa di Santa Croce a Greve; l'Oratorio di S. Eufrosino; la la Pieve di San Pietro a Sillano e la Pieve di San Cresci.

Numerosi anche i castelli da visitare quali il Castellaccio di Lucolena; il Castello di Cintoia; il Castello di Lucolena; il Castello di Mugnana; il Castello di Sezzate; il Castello di Uzzano; il Castello di Verrazzano; il Castello di Vicchiomaggio ed infine Castello di Vignamaggio.

Infine per quanto riguarda i luoghi della cultura, citiamo il Palazzo Comunale; Il Palazzo del Fiorino; il già citato Museo di Arte Sacra San Francesco; e la Villa di Pescille. Una vasta offerta per tutti gli amanti delle bellezze storico artisitiche e culturali.

Per concludere a tutti gli amanti del buon vino e non solo, consigliamo un giro nel verde delle bellissime colline del Chianti seguendo i diversi itinerari o semplicemente per gustare un buon bicchiere di vino all'interno delle numerose cantine che fanno da contorno alla famosa zona, accompagnato senza dubbio, da un assaggio dei prodotti tipici della buona toscana.

Dove si trova Greve in Chianti

Ulteriori informazioni su Greve in Chianti

Comune di Greve in Chianti tel. 055 85451

Share |