campagna toscana capalbio abetone bagno vignoni certaldo marciana marina massa carrara montalcino monte pisanino poppi san miniato livorno lago di burano mare toscana monte argentario pitigliano porto ercole terme di saturnia toscana paesaggio toscana tramonto toscana Paesaggio toscana

Barga

Barga è una città in provincia di Lucca, situata nel cuore della Media Valle del Serchio. Si tratta di una località di grande prestigio turistico, che si è vista assegnare il riconoscimento di Bandiera Arancione Touring Club e Città Slow.

Storia di Barga

L'area geografica in cui è situata Barga è stata sede di insediamenti umani fin dall'età preistorica; abitata dai Liguri, la zona fu poi conquistata dai Romani nel II secolo a.C. Dopo la caduta dell'Impero d'Occidente seguì una lunga fase di declino, conclusasi solo a Medioevo inoltrato, quando Barga divenne feudo della famiglia longobarda dei Rolandinghi. A partire dal XIV secolo il borgo fu aspramente conteso fra le città di Lucca e Pisa, tanto che nel 1341, per porre fine a questa disputa, Barga decise di sottomettersi volontariamente a Firenze. Fu una decisione assennata, che portò la cittadina al suo massimo splendore: i Medici, in cambio delle materie prime di cui l'area era ricca, concessero privilegi fiscali che permisero lo sviluppo commerciale, demografico ed architettonico del luogo. Nel 1861, dopo l'annessione al Regno d'Italia, Barga perse tutti i suoi privilegi ed andò incontro ad un lento declino che spinse molti giovani ad emigrare in Gran Bretagna e Stati Uniti.

Cosa visitare a Barga

Barga è ricca di testimonianze architettoniche di notevole interesse storico-artistico. Molto suggestivo il Castello di Barga, situato su uno sperone roccioso a più di 400 metri sul livello del mare; dalla cima si può ammirare il panorama offerto dalle colline dell'Appennino Tosco Emiliano e delle Alpi Apuane. Il centro storico cittadino è dominato dal Duomo dedicato a San Cristoforo, patrono della città. L'edificio religioso risale al Mille; al suo interno si distinguono un pulpito marmoreo attribuito alla scuola di Guido Bigarelli da Como (XIII secolo), terrecotte invetriate robbiane ed un crocifisso ligneo del XV secolo, di scuola bolognese.

Spostandosi nella frazione di Castelvecchio è possibile visitare la “Casa Pascoli”, che si trova sul Colle di Caprona, ovvero l'abitazione in cui visse il grande dal 1895 al 1912: l'edificio conserva ancora la struttura, gli arredi, i libri ed i manoscritti del letterato. Accanto alla villa sorge la cappella dove Pascoli è sepolto.

Dove si trova Barga

Ulteriori informazioni su Barga:

ProLoco BARGA Piazza Angelio 3 Barga (LU) Tel. 0583 72 34 99

Share |