campagna toscana capalbio abetone bagno vignoni certaldo marciana marina massa carrara montalcino monte pisanino poppi san miniato livorno lago di burano mare toscana monte argentario pitigliano porto ercole terme di saturnia toscana paesaggio toscana tramonto toscana Paesaggio toscana

Arcidosso

Arcidosso è un comune in provincia di Grosseto che conta poco più di 4.000 abitanti; sorge ai piedi del Monte Amiata e fa parte della Comunità montana dell'Amiata grossetano. Il suo nome deriva probabilmente dall'unione dei termini latini arx e dossum, che significano rispettivamente fortezza e dosso.

Storia di Arcidosso

Anche se si presume che il territorio nei pressi di Arcidosso fosse popolato già all'epoca degli Etruschi e dei Romani, è solo nell'860 d.C. che il nome della cittadina compare nei documenti ufficiali. Dopo due secoli di controllo da parte della nobile famiglia degli Aldobraandeschi, a partire dal 1331, dopo un lunghissimo assedio da parte delle truppe senesi capitanate da Guidoriccio da Fogliano, Arcidosso entrò a far parte della Repubblica senese e rimase fedele alla città toscana fino alla disgregazione della repubblica stessa. Il borgo venne dunque incluso nel Granducato di Toscana inglobando anche i paesi di Montelaterone e Stribugliano che divennero sue frazioni, fino alla costituzione del Regno d'Italia, a cui fu annesso.

Cosa visitare ad Arcidosso

Arcidosso è la meta ideale per tutti coloro che amano la natura: questo comune infatti si caratterizza per la presenza di monti, colline e vallate. Il suo territorio è per gran parte coperto da foreste di faggi e di castagni, dove si possono fare lunghe passeggiate ed escursioni immersi in un ambiente incontaminato. La parte occidentale del territorio comunale di Arcidosso, inoltre, è inclusa nella Riserva naturale Monte Labbro: il parco si articola in diversi percorsi che permettono l'osservazione dei vari animali selvatici senza disturbarli. La fauna è quello tipica delle aree appenniniche: daini, cervi, camosci, caprioli e lupi vivono in libertà accanto a specie domestiche quali i cavalli e gli asini amiatini.

A chi apprezza l'arte si consiglia una sosta alla Chiesa di San Niccolò: edificata attorno alla metà del XII secolo è la più antica del paese. Da visitare anche il santuario della Madonna Incoronata, che conserva all'interno pregevoli dipinti di artisti senesi, tra cui opere di Pellegrino di Mariano e Ventura Salimbeni. Molto bello pure il Castello aldobrandesco, opera difensiva eretta in posizione dominante sul centro storico, oggi destinato ad attività culturali.

Gli amanti della buona tavola infine apprezzeranno il vino DOC Montecucco, ricavato dai vigneti della zona e le castagne IGP del Monte Amiata, oggetto di un'importante festa, che si tiene tutti gli anni nel mese di ottobre.

Dove si trova Arcidosso

Ulteriori informazioni su Arcidosso:

Pro Loco ARCIDOSSO Piazza Indipendenza 30 Arcidosso (GR) Tel. 0564 96 80 84

Share |