campagna toscana capalbio abetone bagno vignoni certaldo marciana marina massa carrara montalcino monte pisanino poppi san miniato livorno lago di burano mare toscana monte argentario pitigliano porto ercole terme di saturnia toscana paesaggio toscana tramonto toscana Paesaggio toscana

Abbadia San Salvatore

Abbadia San Salvatore è un comune di poco meno di 7.000 abitanti situato nel versante senese del Monte Amiata, a pochi chilometri della sua vetta. Il paese prende il nome dalla famosa abbazia benedettina -di cui oggi rimangono solo la chiesa e la cripta- fondata nel 743 dal re Rachis, di nobile famiglia longobarda.

Storia di Abbadia San Salvatore

La storia di Abbadia San Salvatore è strettamente collegata all'abbazia longobarda fondata nell'VIII secolo. Il monastero, dapprima benedettino poi cistercense, aveva infatti una grande importanza, esercitando non solo il potere spirituale ma anche quello temporale, tanto da controllare ampie aree geografiche della Toscana meridionale e dell'alto Lazio. Il paese si sviluppò proprio intorno al complesso religioso a partire dal XII secolo; nel 1347 i monaci vendettero i loro diritti di signoria alla repubblica di Siena. Sottomessa a Firenze nel 1555, anche Abbadia San Salvatore entrò a far parte dello stato fiorentino.

La fortuna della cittadina riprese alla fine dell'Ottocento, quando il tedesco Federico Hamman, scoprì un immenso giacimento minerario per la produzione del mercurio, campo in cui Abbadia divenne uno dei centri economici più importanti del mondo.

Cosa visitare a Abbadia San Salvatore

Abbadia San Salvatore è uno dei borghi medievali più suggestivi dell'intera Toscana e si costituisce di ben due nuclei storici, l'abbazia ed il castello. Assolutamente da visitare l'abbazia longobarda che dà il nome al comune: l'edificio, dall'alta facciata affiancata da due torrioni, conserva all'interno un crocifisso ligneo della fine del XII secolo e alcune opere di Francesco Nasini (XVII secolo). Molto particolare la cripta, composta da trentadue colonnine con capitelli, tutte diverse e decorate con motivi differenti.

Oltre all'abbazia, si consiglia una sosta al museo minerario. Oggi che le miniere di mercurio sono ormai chiuse si possono visitare per capire la vita ed il lavoro dei molti uomini che hanno trascorso la loro vita lavorando nel sottosuolo: le gallerie si estendono per 35 chilometri a 400 metri di profondità.

Tra le molteplici manifestazioni cittadine ricordiamo quella che si svolge nel mese di dicembre: precisamente alle ore 19 del 24 dicembre comincia la festa delle fiaccole, durante la quale si fanno ardere fino al sorgere del sole le quaranta cataste di circa quindici quintali di legna preparate nei giorni precedenti, uno spettacolo davvero suggestivo in attesa dell'arrivo del Natale.

Dove si trova Abbadia San salvatore

Ulteriori informazioni su Abbadia San salvatore:

APT Agenzia per il Turismo AMIATA via Adua 25 Abbadia San Salvatore (SI) Tel. 0577 77 58 11 - 0577 77 52 00

Share |